Fotografia di Francesco Castelli, autore della foto "L'albero motore", vincitrice del premio

La foto vincitrice di ‘La Terra, un tesoro da custodire’ Madrina del concorso l’attrice Valeria Golino

20 aprile 2016

823 fotografie candidate, 746.741 utenti coinvolti sulla fanpage ufficiale, 13.788 utenti attivi e 132.755 visualizzazioni sul sito dedicato all’iniziativa. In soli 29 giorni di concorso.

Sono  i numeri della prima edizione del concorso fotografico La Terra: un tesoro da custodire, progetto promosso da Urban Vision in collaborazione con Earth Day Italia che si è chiuso con la vittoria del romano Francesco Castelli, autore della foto “L’albero motore” (in alto).

A premiare il cinquantottenne, durante l’evento tenutosi martedì pomeriggio nell’elegante cornice del MAXXI – Museo Nazionale delle arti del XXI secolo, l’attrice e regista Valeria Golino nelle vesti di madrina del concorso.

L’impegno ambientale deve partire da noi stessi, dalla trasformazione delle nostre abitudini quotidiane. Ci troviamo in un periodo di transizione – ha commentato la GolinoStiamo passando da uno stato di incompleta incoscienza green a un altro di graduale consapevolezza. La tutela dell’ambiente è impellente e riguarda tutti noi.

A Castelli vanno i 5.000€ del primo premio, mentre la sua fotografia sarà protagonista delle maxi affissioni offerte da Urban Vision ed esposte al pubblico nel centro di Roma e di Milano in occasione dell’Earth Day, il prossimo 22 aprile.

E’ un’immagine dal forte impatto visivo – ha spiegato il vincitore – racconta immediatamente l’importanza della salvaguardia del patrimonio boschivo. Ed è il perfetto esempio di come la Natura continuerà a vincere e ad esistere nonostante l’incuria dell’uomo.

La giuria, composta da esperti del mondo scientifico e giornalistico legato ad ambiente e a tematiche green, è stata presieduta dal maestro della fotografia Oliviero Toscani e ha decretato il vincitore del concorso valutandone i criteri di originalità, qualità, soggetto ritratto, attinenza al tema e messaggio annesso.

“Siamo entusiasti della risposta dei tantissimi che hanno accolto il nostro appello, è un segnale importante e non va lasciato inascoltato – ha commentato Gianluca De Marchi, Presidente di Urban Vision – Abbiamo ricevuto una varietà di immagini di altissima qualità che raccontano la sensibilità del pubblico e costituiscono un unico solenne inno alla Terra. Ringrazio Earth Day Italia e il Presidente Sassi per aver patrocinato con grande partecipazione questo progetto.”

Fotografi professionisti, appassionati dell’arte o amatori hanno preso parte al concorso lanciato lo scorso 18 marzo dalla società attiva nel settore dei restauri sponsorizzati e autrice di numerosi progetti di recupero architettonico e artistico del patrimonio culturale nazionale. Ciascun partecipante ha proposto, attraverso la fotografia, la propria idea di tesoro da custodire: dai panorami suggestivi alle meraviglie della natura, passando per i monumenti storici, opere d’arte, paesaggi cittadini e piccoli borghi troppe volte dimenticati. Personali visioni che insieme creano un unico mosaico dedicato alla celebrazione della Terra.

Earth Day Italia è stata al fianco di Urban Vision per diffondere, attraverso questa iniziativa, l’importanza della sensibilità ambientale – dichiara Pierluigi Sassi, Presidente di Earth Day ItaliaLe problematiche legate alla tutela del Pianeta sono entrate con forza nelle nostre case, iniziative come questa invitano alla partecipazione attiva del pubblico: si può amare la Terra cominciando dalla quotidianità. Siamo ancora in tempo per far sì che questi problemi non divengano irreversibili. Ricordando il detto caro a Papa Francesco: ‘Dio perdona sempre, l’uomo a volte, la Terra mai’.

Tutte le fotografie partecipanti al concorso La Terra: un tesoro da custodire sono visibili su www.fotografalaterra.com